Contrasto all’abusivismo commerciale

lotta all'abusivismo

È stato sottoscritto in Prefettura un Accordo di collaborazione volto a realizzare il più ampio coordinamento delle Forze di Polizia impegnate, secondo un modello organizzativo rinnovato in vista dell’imminente stagione estiva, in azioni volte alla prevenzione prima che al contrasto del fenomeno dell’abusivismo commerciale.


L’Accordo è stato sottoscritto dalla Provincia di Ravenna, dalle Amministrazioni comunali di Ravenna e Cervia, dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, dalla CNA, dalla Lega Provinciale delle Cooperative, Confcooperative, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, Cooperative
Spiagge Ravenna e Cervia e A.N.A.C.I.


La Prefettura, quale cabina di regia, coordinerà così i servizi di prevenzione e di contrasto al fenomeno dell’abusivismo attraverso un monitoraggio quindicinale della efficacia delle azioni intraprese.


Le Amministrazioni comunali, che hanno aderito con notevole slancio all’iniziativa, hanno assunto ulteriore personale (22 agenti a Ravenna e 29 agenti stagionali a Cervia) da impiegare in particolare nel controllo dell’arenile, con dotazioni di mezzi specifici acquisiti a tal fine. Tutto ciò in stretto coordinamento con le Forze di Polizia statali, che vedranno nella Guardia di Finanza il soggetto istituzionale deputato alla ricezione delle segnalazioni degli operatori e dei cittadini mediante il numero di pubblica utilità 117.


Le Associazioni di categoria, dal canto loro, oltre ad essersi impegnate in un’intensa campagna di sensibilizzazione e d’informazione presso tutte le strutture e i lidi ricettivi, attraverso la predisposizione di mirati messaggi da trasmettere su “radio spiaggia” e della distribuzione di apposto materiale informativo, hanno destinato specifiche risorse finanziarie per l’attuazione dell’Accordo.


Circa 40 Km. di costa saranno pertanto presidiati attentamente con moduli operativi di intervento congiunto per dar luogo ad azioni sinergiche, che vedranno in particolare gli operatori delle Forze di Polizia a competenza generale, integrate dal personale di rinforzo appositamente richiesto dal Prefetto, presidiare in particolare le stazioni ferroviarie e i principali luoghi di accesso alle località turistiche.

Perché CNA