Crowdfunding, un fenomeno in crescita

In Italia, nel 2015, assistiamo a un incremento del 68% rispetto al 2014.

Dopo i Makers (gli artigiani digitali) e il Co-Working, è il Crowdfunding il tema affrontato da CNA Giovani Imprenditori lunedì 14 dicembre nella Open Community a Palazzo dei Congressi a Ravenna.

Lunedì 14 dicembre, dalle ore 17.30 alle 19, presso il Centro Congressi in Largo Firenze, 1 a Ravenna CNA Giovani Imprenditori organizza l’evento “Crowdfunding: istruzioni per l’uso”, un momento di confronto per far conoscere uno strumento di finanziamento e condivisione di idee sempre più diffuso, con l’obiettivo di sfruttarne tutte le opportunità.
Dopo il saluto di Antonio Penso, direttore della Fondazione Flaminia e l’introduzione ai lavori di Stefano Vallerini Galan, presidente di CNA Giovani Imprenditori di Ravenna, seguiranno gli interventi di Martina Lodi, ASTER responsabile di KICK-ER con “Cos’è il crowdfunding? Quando si usa e perché?”; Agnese Agrizzi, GINGER con “Cosa fare per una campagna vincente”; La Torre aumentata, LOOP srl Bologna con “Il crowdfunding funziona!”. Coordinerà i lavori Andrea Alessi, responsabile CNA Giovani Imprenditori.

Il crowdfunding è uno strumento difficile da decifrare. In senso letterale è una raccolta fondi (funding) di tipo collettivo, realizzata on line, in cui molte persone (crowd – folla) effettuano donazioni in denaro per sostenere un progetto o un’iniziativa, talvolta anche senza ritorno economico. Ma non bisogna fermarsi alla semplice raccolta fondi, dietro a una campagna vincente di Crowdfunding si sviluppa un’attività di marketing, promozione, verifica del prodotto che può rappresentare il vero valore aggiunto di questa attività.

Dal momento dell’impatto della crisi finanziaria globale, il crowdfunding è passato dall’essere un fenomeno di nicchia del Web 2.0 a un business che fa girare 5 miliardi di dollari l’anno. Le proiezioni mostrano somme di raccolta in piena crescita per i prossimi anni fino a totali una volta impensabili, possiamo quindi affermare che non si tratta più di un fenomeno passeggero.

Alcuni numeri confermano questa crescita anche in Italia. Da una ricerca dell’Università Cattolica di Milano, nel nostro Paese si registrano, nel 2015, 82 piattaforme di Crowdfunding, di cui 69 attive e 13 in fase di lancio, con un incremento delle posizioni attive del 68% rispetto al 2014. Il valore complessivo del crowdfunding italiano è di 56, 8 milioni di euro (+85% rispetto al 2014). Per quanto riguarda invece le tipologie di campagne, quelle imprenditoriali rappresentano il 20% del totale.

Perché CNA