Francia: cambiano le regole per il distacco dei lavoratori. Le conseguenze per il settore

Distacco lavoratori settore trasporti

La Franca ha recentemente approvato le nuove formalità per il distacco dei lavoratori nel settore dei trasporti. Dal 1 luglio saranno attive una serie di nuove disposizioni applicabili ad aziende con sedi fuori dal territorio francese e che distaccano i propri dipendenti sul territorio francese.

Il “distacco” è il provvedimento secondo cui il datore di lavoro pone temporaneamente uno o più lavoratori a disposizione di un altro soggetto per l’esecuzione di una determinata attività lavorativa.

La Francia ha prontamente trasmesso tutta la documentazione relativa alle novità introdotte, tradotta in italiano.

Le nuove regole hanno lo scopo di specificare le disposizioni adatte alle aziende di trasporto terrestre che distaccano personale sul territorio nazionale, informare adeguatamente aziende e dipendenti al fine di facilitare l’accesso del personale distaccato all’informativa sui suoi diritti e rafforzare l’efficacia dei controlli.

I lavoratori soggetti ai provvedimenti di distacco, devono conservare, all’interno del veicolo, l’attestato di distacco. Questo documento sostituisce la dichiarazione di distacco e va compilato online. L'attestato consente al conducente di rimanere costantemente informato sulla sua situazione e sulle conseguenza che questa comporta.

Per i lavoratori autonomi resta tutto invariato.

Alleghiamo i documenti trasmessi dall’Ambasciata francese in Italia, contenenti le tariffe di remunerazione dedicate ai lavoratori distaccati, il contratto e le tabelle relative ai tempi di riposo e alle regole specifiche dei trasportatori.

Perché CNA