Gas fluorurati ad effetto serra (FGAS)

La dichiarazione annuale va consegnata entro il 31 maggio

La normativa riguardante la gestione dei gas fluorurati ad effetto serra (F-Gas), prevede che entro il 31 maggio di ogni anno gli operatori delle apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria, pompe di calore e dei sistemi fissi di protezione antincendio, contenenti 3 o più kg di F-Gas, comunichino al Ministero dell’Ambiente, la quantità di emissioni in atmosfera dell’anno precedente.

La dichiarazione 2016, relativa all’anno 2015, deve contenere tutte le informazioni richieste e desumibili dai dati riportati sui Registri di Apparecchiatura/Sistema e deve essere inviata telematicamente collegandosi alla pagina: www.sinanet.isprambiente.it/it/sia-ispra/fgas.

Ricordiamo che, per la normativa sugli F-Gas, l’operatore tenuto alla dichiarazione è il proprietario dell’apparecchiatura o dell’impianto, a meno che egli non abbia delegato a una terza persona l’effettivo controllo sul funzionamento tecnico dello stesso, con un contratto scritto.

In questo caso il soggetto delegato diventa “operatore” e obbligato a presentare la dichiarazione.

Non ricade in questa casistica chi è stato incaricato soltanto della manutenzione e/o dell’assistenza.

N.B. Attività di tinto-lavanderia

Per quanto riguarda le tinto lavanderie civili e industriali, ricordiamo che le macchine da lavaggio (considerate impianti fissi) a secco a circuito chiuso hanno tutte un impianto di refrigerazione incorporato, anche se varia a seconda della tipologia.

Solo ed esclusivamente a titolo di esempio, ricordiamo che le macchine con una capacità di lavaggio fino a 15 kg di vestiario, solitamente contengono quantità inferiore a 3 kg di gas fluorurato. Pertanto occorre verificare tramite la documentazione tecnica (libretto di istruzioni e caratteristiche costruttive) o attraverso le etichette applicate sul macchinario, se l’impianto contiene F-Gas e in quale quantità. In caso di dubbio consigliamo di contattare il vostro manutentore o fornitore di fiducia.

Le imprese proprietarie degli impianti interessati, che hanno assunto in proprio il ruolo di ”operatore”, oppure le imprese installatrici delegate a questo compito che desiderano maggiori informazioni e per la presentazione delle dichiarazioni, possono contattare gli Uffici territoriali CNA.

ATTENZIONE! F-GAS: SOLO LE IMPRESE ABILITATE POSSONO INVERVENIRE SUGLI IMPIANTI

Le imprese che intendono operare con gas fluorurati possono rivolgersi agli Uffici CNA per ottenere la corretta iscrizione presso il registro F-Gas tenuto dalla Camera di Commercio, il patentino personale e la certificazione dell’azienda.

Perché CNA