Iper Ammortamento: le risposte dell'Agenzia delle Entrate

La Legge di Bilancio n. 232/2017 - oltre alla proroga del SUPER AMMORTAMENTO (scadenza 30/6/2018) - ha introdotto, per favorire il processo di trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle imprese italiane secondo il modello Industria 4.0, anche il cosiddetto IPER AMMORTAMENTO che prevede, ai fini del calcolo dei canoni d’ammortamento e dei canoni di leasing deducibili dal reddito prodotto da imprese individuali e società:

  • la maggiorazione del 150% del costo di acquisto di beni materiali strumentali nuovi, compresi nell’elenco di cui all’Allegato A della stessa Legge di Bilancio;
  • la maggiorazione del 40% del costo di acquisto dei beni immateriali, compresi nell’elenco di cui all’Allegato B della medesima Legge di Bilancio (in questo caso, solo se l’impresa fruisce contemporaneamente della maggiorazione del 150% sul costo di acquisto dei beni materiali nuovi, precedentemente citati).

Oggetto dell’agevolazione sono i beni materiali e immateriali di cui sopra - acquisiti nel periodo 1/1/2017 – 31/12/2017 - oppure entro il 30/9/2018, purché, in questo caso, entro il 31/12/2017 il relativo ordine sia stato accettato dal fornitore e l’acquirente abbia pagato acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.
Per poter fruire del beneficio, infine, il legale rappresentante dell’impresa deve rilasciare un’autocertificazione , per ogni singolo bene acquistato, nella quale dichiara:

  • che lo stesso bene possiede le caratteristiche tecniche tali da includerlo tra i beni compresi nell’elenco di cui all’Allegato A e/o B;
  • che è interconnesso al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura.

In caso di acquisto dii beni di costo unitario superiore a 500.000 euro si dovrà acquisire, per ciascuno di essi, in luogo dell’autocertificazione del legale rappresentante dell’impresa, una perizia giurata, rilasciata da un ingegnere, da un perito industriale o da un ente di certificazione accreditato.

In occasione dell’avvenimento organizzato dal SOLE 24 ORE, denominato TELEFISCO 2017, l’Agenzia delle Entrate ha reso note le prime risposte ufficiali ai tanti quesiti proposti dai contribuenti interessati a saperne di più su questo argomento.

Troverete il testo delle risposte e i contenuti degli Allegati A e B alla Legge di Bilancio consultato questo articolo pubblicato qualche settimana fa sul nostro sito.
Per ulteriori informazioni sull’argomento siete invitati a contattare il vostro Ufficio CNA di riferimento.

Perché CNA