Lo Sportello Energia tutela gli Associati CNA

Dal 1° luglio 2018, per ogni fornitura di energia elettrica, sarà necessario un contratto sul mercato libero.

Si avvicina la data nella quale per ogni fornitura di energia elettrica sarà necessario sottoscrivere un contratto sul mercato libero. Di questo avevamo già scritto ad aprile, ma ne riparliamo oggi, alla luce delle novità emerse nel corso di questi mesi. Il termine iniziale del 1° gennaio 2018 è stato prorogato al 1º luglio 2018: da tale data cesserà quindi il “Servizio di Maggior Tutela”, cioè quella condizione di fornitura nella quale i prezzi sono definiti dall’Autorità per l’Energia. Ciò significa che per tutte le utenze di Enel Servizio Elettrico o di altro fornitore al quale era stata espressamente richiesta l’applicazione di tali tariffe, dovrà essere scelto un nuovo fornitore o una nuova offerta economica.

Per gestire al meglio questa vera e propria “migrazione” che interesserà oltre 20 milioni di utenze, l’Autorità per l’Energia ha predisposto un percorso guidato di avvicinamento al Mercato Libero: con una procedura che si concluderà il 25 novembre, identificherà i fornitori che potranno offrire le loro condizioni nel mercato di “Tutela Simile”, operativo dal 1° gennaio 2017. Per essere accreditati, i fornitori dovranno comunicare all’Autorità per l’Energia, gli schemi di contratto e le condizioni generali che proporranno, e l’ammontare del bonus economico “una tantum” che verrà riconosciuto ai Clienti che sottoscriveranno le loro proposte.

Dal 1° gennaio 2017, si potranno sottoscrivere questi contratti mediante una procedura di prenotazione e contrattualizzazione effettuabile esclusivamente via web tramite il portale dell’Acquirente Unico: l’aspetto interessante inserito da questa riforma del mercato elettrico è la possibilità, da parte del Cliente, di delegare tutta questa procedura a un Facilitatore, identificato nell’Associazione di categoria.

La CNA si è già candidata a essere un Facilitatore e potrà quindi fornire, tramite lo Sportello Energia, tutte le informazioni, assistenze e attività per effettuare questi passaggi, che avverranno sempre sotto la supervisione dell’Autorità per l’Energia, a garanzia del rispetto delle regole fissate.

Il contratto sottoscritto alle condizioni di “Tutela Simile” avrà durata di 12 mesi, dopo i quali il Cliente dovrà scegliere tra le offerte del mercato libero o mantenendo lo stesso fornitore della Tutela Simile ma con altre condizioni economiche, o cambiando fornitore scegliendo quello che offrirà condizioni più vantaggiose.

È  bene segnalare che il passaggio al mercato di Tutela Simile non è obbligatorio: si potrà passare direttamente dal Servizio di Maggior Tutela al mercato libero, sottoscrivendo l’offerta ritenuta più opportuna. Si viene così a completare uno scenario nel quale ognuno sarà sollecitato a cogliere le opportunità di risparmio offerte dal mercato libero.

Per fare la scelta migliore, mai come ora, vi consigliamo di sfruttare i servizi erogati dallo “Sportello Energia” presso la CNA di Ravenna in viale Randi, 90 telefonando allo 0544 298728.

Perché CNA