Mi racconto attraverso le immagini

Il progetto promosso da CNA Impresa Donna per il 2016 si fonda sulla valorizzazione del "fattore D" nei processi dell'impresa artigiana e si realizzerà in collaborazione con CNA Comunicazione.
L’obiettivo è identificare i fattori distintivi di genere e le competenze delle imprenditrici CNA, offrendo loro la possibilità di partecipare a un percorso che si propone di valorizzare il lato autentico della donna imprenditrice che, usando la fotografia, impara a raccontarsi attraverso le immagini.
Si tratta di un “laboratorio sperimentale” che produrrà scat-ti/autoscatti/autoritratti a imprenditrici locali con il supporto della fotografia realizzata con sguardo artistico e avendo cura di valorizzare le tipicità dei diversi mestieri, unendo i molti aspetti che confluiscono nel profilo dell'imprenditrice artigiana (multidisciplinarità, multifunzionalità, mani + cuore, mani + testa...). In pratica, quella peculiarità tutta femminile di trasferire valori profondamente umani anche nel serio esercizio della professione.
Per rafforzare e interpretare le immagini si punterà alla messa in evidenza dei valori por-tanti, “raccontando le immagini con l’uso delle parole”.
Andranno anche trasferiti messaggi relativi al traino che una cultura di genere potrebbe apportare all'economia globale. Valorizzare il piccolo (artigianato) per contribuire ad arricchire il grande (economia).
Il progetto procederà per step:

  • divulgazione del percorso alle imprenditrici CNA;
  • raccolta degli interessamenti delle singole donne a partecipare al progetto;
  • organizzazione di un evento in cui approfondire la riflessione sul significato dell’esperienza e portare la testimonianza di un esperto di comunicazione dell’immagine che darà l’avvio al percorso;
  • programmazione, con l’ausilio di esperte/i di fotografia, di un percorso formativo per coinvolgere attivamente le imprenditrici nella realizzazione di scatti/autoscatti/autoritratti e nell’elaborazione di testi per “raccontare le immagini”.

Seguirà una “campagna immagine” che proseguirà fino al 2017, con una mostra espositiva in ambito CNA.
Per aderire al progetto potete rivolgervi a Daniela Toschi: dtoschi@ra.cna.it

FOTO NOTIZIA

In occasione della “Festa delle Donna”, la CNA provinciale di Ravenna ha devoluto un contributo all’Associazione “Linea Rosa”. La cerimonia ha visto la partecipazione della presidente di Linea Rosa, Alessandra Bagnara, del presidente, del direttore e di tutta la presidenza provinciale della CNA, e della presidente di CNA Impresa Donna, Miriam Collinelli.

“Il contributo – ha sottolineato la presidente Bagnara - sarà utilizzato per finanziare alcuni progetti indirizzati alle donne e ai minori vittime di violenza, assistiti e ospitati, insieme alle loro madri, nelle case rifugio gestite dall’Associazione”.

In occasione dell’evento, Alessandra Bagnara ha anche colto l’occasione per illustrare le iniziative e i progetti previsti per l’anno in corso e ha rimarcato la stretta collaborazione che, da sempre, lega la CNA di Ravenna a Linea Rosa

“Questa donazione – hanno commentato il presidente provinciale della CNA, Pierpaolo Burioli e la presidente di CNA Impresa Donna, Miriam Collinelli – ci pare il modo migliore per celebrare una ricorrenza che deve ricordare a tutti il valore che il genere femminile apporta alla società civile, all’economia e alla coesione sociale di un territorio. Il nostro contributo vuole essere un piccolo gesto di solidarietà per sostenere le attività di Linea Rosa che presta aiuto a donne e bambini, troppo spesso vittime di violenza”.

CNA Impresa Donna - di cui fanno parte oltre 2000 donne tra titolari, socie e collaboratrici - è un raggruppamento di interessi che opera con azioni dirette al raggiungimento di obiettivi condivisi, avendo a riferimento valori chiave finalizzati a promuovere, sostenere e valorizzare la cultura d’impresa al femminile. 

Perché CNA