Primo posto al gruppo di studentesse del Liceo Alighieri alla finale EBG Francophone

Elisabetta Guerrini, Martina Migliardi, Alessandra Morigi, Federica Morigi sono arrivate prime sul podio europeo alla finale francese tenutasi nei giorni scorsi a Limoges in Francia, esponendo la loro idea di impresa “The proper control”.

Le quattro studentesse del Liceo Alighieri sono state ricevute oggi dal Sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, che si è voluto complimentare personalmente per il risultato da loro ottenuto alla gara internazionale di simulazione di impresa. Si tratta di Enterprise EBG, European Business Game, un progetto promosso dalla CNA di Ravenna. Al loro fianco la dirigente scolastica Patrizia Ravagli e Daniela Toschi per la CNA di Ravenna.

In linea con il grande evento di Expo 2015, gli studenti erano stati invitati a pensare e sviluppare idee di impresa collegate al tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”: la CNA ha voluto offrire al mondo della scuola la possibilità di sensibilizzare le giovani generazioni alle tematiche sociali legate ad alimentazione e ambiente, rendendole protagoniste del proprio benessere e sostenitrici di una cultura della sicurezza alimentare e della crescita sostenibile.

“The proper control – spiega una delle studentesse vincitrici – è un servizio che permette di tenere sotto controllo l’utilizzo di energia elettrica, gas, acqua della propria abitazione in tempo reale. Grazie a tre sensori, che permettono di riprodurre nell’apposito sito i consumi domestici, si monitorano in modo ingegnoso i costi delle utenze”.

“The proper control” è stato scelto per rappresentare l’Italia alla finale della Challenge Francophone, la gara d’impresa in lingua francese, organizzata dalla Camera di Commercio di Limoges. Le studentesse di Ravenna hanno sfidato squadre provenienti da Francia, Belgio e Quebec, confrontandosi con studenti di altri paesi e conoscendo realtà imprenditoriali di territori stranieri.

“Il progetto - ha dichiarato Patrizia Ravagli - ha una forte valenza educativa e di orientamento per gli studenti che vivono da protagonisti lo sviluppo della cultura d’impresa. Si tratta di una palestra in cui allenare la mente, sviluppare la creatività per tornare poi a concretizzare la propria idea attraverso passaggi specifici che permettono la messa in opera dell’impresa, grazie al tutoraggio costante che la CNA fornisce alle squadre”.

Perché CNA