CNA, è importante riqualificare le aree produttive

A colloquio con l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Lugo, Fabrizio Casamento

La destinazione di aree d’insediamento specifiche per le attività artigianali e industriali negli anni 60 del secolo scorso, ha rappresentato per il comune di Lugo, un importante strumento di sviluppo del territorio consentendo la nascita e la crescita di numerose attività, soprattutto nel settore della metalmeccanica.

Molte di queste attività hanno raggiunto livelli riconosciuti di eccellenza a livello internazionale, esportando i loro prodotti in tanti Paesi del mondo. Questo processo ha permesso la nascita di molte imprese di fornitura e di servizi consentendo a Lugo di essere uno dei comuni con più attività manifatturiere della provincia di Ravenna.

Sull’importanza e sul ruolo attuale delle aree produttive di Lugo ne parliamo con l’assessore Fabrizio Casamento.

Sono ancora importanti le cosiddette “aree a destinazione produttiva” per lo sviluppo di un territorio?

Certamente si, rappresentano il biglietto da visita del nostro territorio, pertanto è fondamentale la cura, il decoro e la manutenzione di questi luoghi alla pari con i nostri centri storici, non dobbiamo dimenticare che in questi luoghi si è prodotta e ridistribuita buona parte della ricchezza del nostro Comune, grazie al lavoro dei nostri imprenditori e delle maestranze che li hanno supportati.

Inoltre, rappresentano un modello intelligente di programmazione del territorio che mantiene ancora la sua attualità.

Non è casuale che, nel programma elettorale del Sindaco Ranalli, uno dei punti di attenzione al futuro della città sia proprio dedicato alle aree artigianali e produttive.

Come pensate di intervenire?

Abbiamo predisposto un programma di manutenzione ordinaria che prevede l’asfaltatura del reticolo stradale di questi luoghi, abbiamo già iniziato con alcune strade. In secondo luogo, contiamo di intervenire per riqualificare il sistema di illuminazione, sia come elemento di decoro ma anche di sicurezza per le persone che vi lavorano e vi si recano.

Contestualmente a questi interventi e per quanto riguarda l’aspetto della sicurezza, abbiamo un progetto di installazione di videocamere per monitorare e prevenire i furti, questo come deterrente ma anche per favorire il lavoro delle Forze dell’Ordine nella prevenzione di questi reati.

Bisogna poi pensare a come potenziare un sistema di servizi importantissimi per le aziende che vi operano; in primo luogo abbiamo un progetto di copertura della “banda larga” di tutte le aree produttive di Lugo. Tutto questo vorremmo realizzarlo nell’ambito di questa legislatura e compatibilmente con le risorse che riusciremo a intercettare e a destinare a questi obiettivi.

Pertanto puntiamo anche sulla collaborazione delle imprese che operano in queste aree, attraverso il loro coinvolgimento e, possibilmente, la collaborazione nella definizione di progetti comuni che diano valore e un nuovo slancio competitivo a questi importantissimi luoghi.

Per finire, voglio ricordare che con l’assessore alle Attività Produttive, Simonetta Zalambani, stiamo ragionando sulla necessità di predisporre una serie di interventi che chiamerei “politiche attive delle aree produttive” per promuovere l’insediamento di nuove imprese, anche ad alto contenuto innovativo.

Vorremmo farlo non solo intervenendo sul livello infrastrutturale ma anche predisponendo una serie di facilitazioni quali, ad esempio, la riduzione dei tempi della burocrazia e gli sgravi per chi intende fare investimenti in queste aree e nel nostro territorio.

Perché CNA