Comune di Ravenna - Bando Ristori

Il Comune di Ravenna ha previsto l’erogazione di contributi a fondo perduto a favore delle imprese con sede operativa nel comune di Ravenna, iscritte alla Camera di Commercio, con partita IVA attiva alla data del 25 ottobre,  e che alla stessa data svolgono prevalentemente una delle attività delle Fasce A o B di seguito riportate.
L’importo del contributo sarà differenziato a seconda del maggior impatto creato dallo stesso decreto e, pertanto, sono state disposte due fasce di destinatari.
 
FASCIA A – Imprese con attività totalmente chiuse:
932100 Parchi di divertimento e parchi tematici
931300 Gestione di palestre
931120 Gestione di piscine
931130 Gestione di impianti sportivi polivalenti
931190 Gestione di altri impianti sportivi nca
931200 Attività di club sportivi
960410 Servizi di centri per il benessere fisico (esclusi gli stabilimenti termali)
960420 Stabilimenti termali
932990 Altre attività di intrattenimento e di divertimento nca
591400 Attività di proiezione cinematografica
900400 Gestione di teatri, sale da concerto e altre strutture artistiche
773994 Noleggio di strutture ed attrezzature per manifestazioni e spettacoli: impianti luce ed audio senza operatore, palchi, stand ed addobbi luminosi
900201 Noleggio con operatore di strutture ed attrezzature per manifestazioni e spettacoli
900209 Altre attività di supporto alle rappresentazioni artistiche
932910 Discoteche, sale da ballo night-club e simili
823000 Organizzazione di convegni e fiere
A queste attività spetterà un contributo pari a 2.000€.
 
 
FASCIA B – Imprese con riduzione di orario di attività:
561011 Ristorazione con somministrazione
561012 Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole
561020 Ristorazione senza somministrazione con preparazione cibi da asporto
561030 Gelaterie e pasticcerie
562100 Catering per eventi, banqueting
563000 Bar e altri esercizi simili senza cucina
Per poter beneficiare del contributo, le imprese devono dimostrare una riduzione dei corrispettivi superiore al 25% nel periodo compreso tra le due settimane precedenti l’entrata in vigore del Decreto (dal 12 al 25 ottobre compresi) e le due settimane successive (dal 26 ottobre all’8 novembre)
Il contributo previsto in questo caso è di 1.200€.
 
 
Le somme saranno erogate sulla base di apposita autodichiarazione che deve essere redatta tramite procedura telematica. La procedura prevede l’accesso autenticato alla piattaforma telematica Servizi VBG Comune di Ravenna (clicca qui per accedere alla piattaforma). L’autenticazione può essere effettuata tramite credenziali SPID o Lepida, tramite CNS o Carta d’Identità Elettronica.
Il modulo può essere compilato dal titolare dell’Impresa che accede al contributo o da un intermediario. A tal proposito, gli Uffici CNA della Provincia di Ravenna sono a disposizione delle imprese per la predisposizione e presentazione della richiesta di contributo. In questo ultimo caso è necessario compilare l'apposito modulo di delega (clicca qui per scaricarlo).
In fase di istruttoria il Comune di Ravenna si riserva la facoltà di richiedere all’impresa di integrare l’autodichiarazione trasmessa con ulteriore documentazione integrativa e/o ulteriori chiarimenti.
Il totale del sostegno non potrà eccedere la spesa massima complessiva di 1 milione di euro, pertanto, nel caso in cui il numero degli aventi diritto dovesse comportare il superamento di tale somma, gli importi relativi alla fascia B saranno riparametrati; sono previsti controlli a campione per la verifica del possesso dei requisiti dichiarati.
La domanda va presentata on line entro il 23 novembre.
 
Gli associati con servizio fiscale saranno contattati a breve dalla propria Sede CNA di riferimento.
 
Per informazioni e assistenza si invitano gli Associati senza il Servizio Fiscale a rivolgersi ai nostri Consulenti dell'Ufficio Bandi e Leggi di incentivo:
MASSIMO MARETTI: tel. 0546 627832 - cell. 340 9041504 - email mmaretti@ra.cna.it
FEDERICA ARCERI: tel. 0544 298732 - cell. 349 9342985 - email farceri@ra.cna.it

Perché CNA