Contributi a fondo perduto per gli investimenti produttivi: oltre 30 milioni di euro di risorse iniziali disponibili

Il 26 marzo scorso, la Regione Emilia-Romagna ha deliberato un nuovo Bando per favorire la realizzazione di progetti di investimento per la competitività delle imprese e per il loro sviluppo economico. Il contributo a fondo perduto è pari al 20% del progetto di investimento, il restante 80% viene coperto attraverso finanziamenti a medio/lungo termine erogati dalle banche in garanzia Unifidi E.R.

Il contributo aumenta al 25% per imprese giovanili e femminili o per imprese in possesso del rating di legalità ed è ulteriormente incrementato fino al 35% per investimenti in aree montane della Regione. L’importo massimo del contributo è di 150.000€ per progetto, anche in presenza delle premialità sopra indicate. Gli interventi devono essere realizzati in una sede o unità localizzata in Emilia-Romagna. L’agevolazione è in regime “de minimis”, non cumulabile per le stesse spese con altri aiuti pubblici classificabili come aiuti di Stato. Gli interventi ammissibili riguardano investimenti produttivi ad alto contenuto tecnologico che – tramite ammodernamento impianti, macchinari e attrezzature – favoriscano innovazione di processo, di prodotto o di servizio.

SPESE AMMISSIBILI
• Acquisto di macchinari, beni strumentali, attrezzature, impianti funzionali al progetto, comprese soluzioni che migliorino l’efficienza energetica.
• Acquisto di brevetti, marchi, licenze e know how volti a ottimizzare i processi produttivi.
• Acquisto di hardware, software e licenze per utilizzo software, servizi di cloud computing.
• Spese per opere murarie ed edilizie strettamente connesse all’installazione e posa in opera di macchinari, beni strumentali, attrezzature e impianti.
• Acquisizioni di servizi di consulenza specializzata per la realizzazione del progetto e per la presentazione e gestione della domanda di contributo (max 15% della somma delle altre spese).

PROGETTI
Devono rientrare in una dimensione di investimento ricompresa tra € 40.000 - € 500.000.

BENEFICIARI
PMI operanti nei settori di attività economica Ateco 2007 – Strategia di specializzazione intelligente (S3) che sono indicati nell’allegato 1 del Bando.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE
Bando a sportello con valutazione continua e chiusura anticipata in caso di esaurimento delle risorse.

TERMINI DI PRESENTAZIONE
Dalle ore 10.00 del 4 settembre 2018 alle ore 13.00 del 28 febbraio 2019 (l’intervento deve ricadere per il 100% nel 2019).

I Consulenti Credito CNA sono a disposizione delle imprese per lo studio e la predisposizione dei progetti:
Area Ravenna Cervia
MAURIZIO SPINELLI tel. 0544/298511 mspinelli@ra.cna.it
Area Bassa Romagna
VANIA CIMATTI tel. 0545/913243 vcimatti@ra.cna.it
Area Romagna Faentina
MASSIMO MARETTI tel. 0546/627832 mmaretti@ra.cna.it

Perché CNA