Fonti energetiche rinnovabili: le nuove delibere della regione.

Il 1° agosto 2016, la Giunta Regionale dell’Emilia-Romagna ha adottato la Delibera numero 1228/2016 relativa alle modalità di aggiornamento degli installatori qualificati per l’attività di installazione e manutenzione straordinaria di impianti a fonti rinnovabili (fotovoltaico, solare termico, geotermia a bassa entalpia, pompe di calore, caldaie, stufe, caminetti a biomassa), secondo quanto previsto dall’art. 15 D.Lgs 28/2011 e successive modifiche.

Questa delibera vede premiata e completata l’azione della CNA che, prima a livello nazionale e poi regionale, ha permesso di ottenere importanti risultati e di sistemare alcune problematiche che avrebbero complicato l’attività quotidiana delle imprese.

La Delibera prevede, per gli interessati, l’obbligo di frequentare corsi di aggiornamento sugli argomenti di interesse, entro tre anni e, quindi, entro luglio 2019; i corsi saranno di 16 ore complessive nell’arco del triennio. L’aggiornamento formativo previsto dalla Delibera 1228/2016 è riferito ai soggetti che intendono mantenere la qualificazione prevista dal Dlgs 28/2011. Ricordiamo che il suddetto Decreto ha stabilito che si considerano come qualificati i soggetti abilitati ai sensi del DM 37/08 e che il mantenimento della qualifica è subordinato alla frequenza di 16 ore di aggiornamento ogni tre anni.

Con l’emanazione della Delibera 1228/2016, la nostra Regione ha regolarizzato la posizione delle imprese qualificate dell’Emilia-Romagna, dando un ampio arco di tempo a chi voglia frequentare i corsi di aggiornamento.

CNA Installazione e Impianti, però, raccomanda di evitare scelte frettolose e di valutare con attenzione le proposte che perverranno alle imprese.

Per tale motivo, insieme al nostro ente di formazione, ECIPAR Ravenna - accreditato a svolgere tale funzione dalla Regione Emilia-Romagna - stiamo predisponendo specifici pacchetti seminariali/formativi che consentiranno alle imprese di rispettare quanto previsto dalla delibera.

Perché CNA