La cybersecurity presa sul serio - mercoledì 29 novembre alla CNA di Ravenna

Si svolgerà mercoledì 29 novembre, alle ore 15.30, il seminario di CNA e del Gruppo ImpreseDigitali (aziende e professionisti dell’ICT) dedicato alla “Sicurezza informatica per le imprese”.

L’incontro, gratuito e aperto a tutti, è pensato soprattutto per micro e piccole/medie imprese e sarà diviso in tre parti.

La prima parte sarà informativa: verranno presentati alcuni consigli di base per ridurre il rischio di intrusioni o furti telematici; verrà spiegato come si svolgono questi “attacchi” e cosa fare se se ne subisce e, infine, sarà presentato il nuovo regolamento UE (regole e sanzioni) sulla  protezione dei Dati, il cosiddetto GDPR.

La seconda parte servirà a conoscere esperienze e casi di studio concreti (dal furto di password, alle tecniche d’invio sotto falsa identità, alla creazione di fatture false) e verrà presentato il bando “voucher per la digitalizzazione” che può essere utilizzato anche per finanziare azioni di sicurezza informatica.

La terza e ultima parte sarà aperta da un aperitivo e consentirà ai presenti di scambiare opinioni e domande con i relatori e con le altre imprese.

“Questa iniziativa – ci dice Mirco Villa, presidente di CNA Comunicazione di Ravenna – è la prima del nuovo gruppo di lavoro chiamato ImpreseDigitali e si differenzia da tante altre iniziative perché sono le stesse imprese, con CNA, a progettare l’evento e a fornire elementi di formazione e alfabetizzazione digitale che oggi sono decisivi per le aziende e i professionisti di ogni settore e di ogni dimensione”.

“Il nostro lavoro è una sorta di work-in-progress che proseguirà – conclude Villa – con numerose altre iniziative formative che saranno scelte dagli stessi partecipanti a questo primo seminario. L’obiettivo è alzare insieme il livello e avvicinare il mondo delle PMI alla rivoluzione digitale.”

La partecipazione è gratuità, per iscrizioni clicca su https://www.eventbrite.it/e/biglietti-sicurezza-informatica-per-le-imprese-39511832956

 

 

Perché CNA