L'impresa chiede, la ricerca risponde: primo Tavolo regionale di confronto “Imprese- Tecnopolo Bologna CNR”

Si è tenuto recentemente, presso la CNA di Ravenna, un incontro a cui hanno partecipato 12 imprese  appartenenti a diversi settori produttivi che hanno espresso esigenze di approfondimento su ambiti di ricerca: biomedicale, meccatronica e motoristica, materiali, ambiente, industrie culturali e creative, energia, ICT.

Dopo una fase in plenaria che ha visto l’intervento di Marcella Contini, responsabile delle Politiche industriali di CNA Emilia-Romagna e di Daniela Toschi, responsabile Divisione Relazioni Industriali di CNA Ravenna, sono seguiti una overview delle competenze di Tecnopolo Bologna CNR - MIST E-R, a cura di Valeria Pignedoli, di Proambiente a cura di Antonella Poggi e un intervento di Roberto Zamboni, presidente dell’Area della Ricerca CNR Bologna.

Le imprese sono state poi divise in tre tavoli di approfondimento tematico: ambiente, ICT, meccanica materiali, presieduti ciascuno da due ricercatori. Il coordinamento è stato a cura di Gabriella Gualandi, Innovation for Enterprises Unit Manager di Aster, la società consortile dell'Emilia-Romagna per l'innovazione e il trasferimento tecnologico.

GLI ESITI
I partecipanti ai vari tavoli hanno dettagliato i fabbisogni aziendali sintetizzabili classicamente in esigenze di sviluppo di nuovi prodotti, innovazioni di prodotto o del processo produttivo. Alcune sollecitazioni sono state: cosa offre il mercato a livello di sensoristica per il rilevamento della forza di frenata? È possibile velocizzare i processi di riscaldamento e raffreddamento dei materiali plastici? Quali sono le modalità più efficaci ed efficienti per evitare sui manufatti in cemento le porosità in superficie? È possibile avere supporto per rilevare la carica batterica presente in una ferita superando i tempi di attesa del “tampone” per fornire tempestivamente la cura necessaria? A che punto è l’industrializzazione dei processi di lavorazione dei materiali compositi? Qual è lo stato dell’arte sui “sistemi innovativi” per il monitoraggio atmosferico?

Molti di questi quesiti hanno trovato riscontro nelle competenze del CNR ma un solo incontro non è certo sufficiente, né ne aveva la pretesa, per dare piena soddisfazione alle attese individuali.

I PROSSIMI STEP
I partecipanti interessati ad approfondire verticalmente le tematiche di ricerca trattate potranno partecipare a percorsi del Fondo Sociale Europeo finanziati dalla Regione Emilia-Romagna dove i ricercatori, in cinque incontri di quatto ore cadauno, avranno la possibilità di illustrare lo stato dell’arte e delineare possibili azioni di sviluppo o proseguire con incontri one to one per valutare le fattibilità di progetti di ricerca.

Perché CNA