Nuove responsabilità nell’Unione CNA della Bassa Romagna

Con l’insediamento dell’Assemblea CNA dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna si è conclusa la fase elettiva di rinnovo degli organismi dirigenti dell’Associazione territoriale dell’area della Bassa Romagna.

Nuovo presidente CNA della Bassa Romagna è stato eletto Massimo Baroncini, imprenditore di Conselice e riconfermato presidente della CNA conselicese, alla vicepresidenza è stato eletto Nicola D’Ettorre, neo presidente della CNA del Comune di Lugo.

Il quadro elettivo è stato completato con la Presidenza CNA di area composta da: Adriano Baruzzi, presidente della CNA di Alfonsine, Roberto Zattini, presidente della CNA di Bagnacavallo, Giordano Tabanelli, presidente della CNA di Fusignano e Emanuele Tazzari, presidente della CNA di Massa Lombarda.

L’Assemblea, all’atto del suo insediamento, ha espresso la volontà di continuare nell’azione di rinnovamento e radicamento dell’associazione nel territorio, di rappresentanza degli interessi dell’artigianato e delle piccole imprese, mettendo al centro il tema  del lavoro, della cultura d’impresa e dello sviluppo del territorio.

L’Assemblea ha altresì confermato la necessità che il raggiungimento di questi obiettivi passa anche attraverso il confronto sempre più stretto con le Istituzioni del territorio e con tutti coloro che hanno a cuore il bene delle comunità, ricordando il ruolo di forza sociale che la CNA ha sempre perseguito nell’interesse complessivo e generale della società.

Complessivamente, il gruppo dirigente della CNA della Bassa Romagna è composto da 58 imprenditori eletti nelle Direzioni Comunali, in rappresentanza del variegato mondo dei mestieri dell’artigianato e della piccola impresa.

Perché CNA