Ripartire dal territorio: la CNA protagonista di un progetto per il rilancio dell'economia nella Bassa Romagna

Dobbiamo ripartire dal lavoro, dall’impresa e dai quei settori che costruiscono e costituiscono la ricchezza di un territorio. Come più volte abbiamo evidenziato e i dati lo confermano, il territorio della Bassa Romagna ha una forte vocazione produttiva e manifatturiera con circa 10.700 imprese qui insediate che occupano il 37% degli addetti complessivi in provincia e producono il 33% dell’intero export.

Il territorio vanta, inoltre, una superficie di quasi 9.000.000 di mq di aree produttive, spesso non sufficientemente valorizzate, di strutture e capannoni dismessi che potrebbero entrare a far parte di un progetto complessivo di marketing territoriale per attrarre imprese che qui vogliono investire. Un’esperienza alla quale guardiamo con interesse, è quella compiuta dal Comune di Imola con il progetto “Manifacturing Zone Restart”.

Il progetto si propone di raggiungere tre obiettivi molto importanti:

  1. incentivare l’insediamento di nuove attività produttive;
  2. riqualificare le aree produttive esistenti;
  3. creare nuova occupazione.

Tutto questo si può avviare attivando leve e strumenti che sono già presenti e operanti nel territorio ma che vanno messi a sistema e resi più efficaci.

In primo luogo, occorre creare una mappatura delle aree, delle strutture esistenti e disponibili per l’insediamento di nuove attività, agendo sulla certezza dei tempi per le autorizzazioni e sulla semplificazione delle procedure.
Indispensabile poi ridurre la tassazione locale (TARI, IMU, ecc.) per le imprese che intendono insediarsi e/o per quelle esistenti che intendono investire. Costruire un rapporto più marcato con i Centri di ricerca e l’Università per fornire servizi utili all’innovazione, con il mondo della scuola, soprattutto gli Istituti Tecnici e Professionali presenti sul territorio, per l’orientamento professionale e l’individuazione di competenze specifiche.
Non da ultimo l’individuazione di ulteriori servizi, oltre al monitoraggio di quelli esistenti, che potrebbero essere attrattivi e importanti per le imprese.

Questo è, in estrema sintesi, il quadro progettuale di riferimento che proponiamo al territorio, alle Istituzioni, alle Imprese e alla rappresentanza del mondo economico e del lavoro. La CNA può svolgere un ruolo importante in questo progetto facendosi parte attiva nei confronti delle Amministrazioni del nostro territorio e come partner utile alle imprese anche attraverso l'erogazione di servizi: internazionalizzazione, ricerca di risorse attraverso fondi e bandi europei, formazione, innovazione, consulenza per la gestione aziendale a più livelli di complessità, oltre ovviamente ai servizi tradizionali. La CNA, quindi, come punto di riferimento importante per dare risposte concrete all’esigenza di rappresentanza e di promozione delle imprese, unite a un sostegno concreto attraverso l'organizzazione di servizi adeguati alle esigenze aziendali.

Perché CNA