Superato il digital divide nella zona artigianale di Sant’Alberto. Un altro piccolo passo nella giusta direzione con il contributo delle imprese

“Da anni la CNA ha posto all’attenzione delle Amministrazioni pubbliche il cosiddetto Digital Divide che penalizzava grandi parti del nostro territorio comunale diminuendo la competitività delle imprese in un mondo dove l’infrastruttura digitale è diventata la condizione necessaria per competere” – commenta Mario Petrosino, responsabile della CNA comunale di Ravenna.

“Sappiamo bene – prosegue Petrosino - che i motivi  di esclusione dipendono dal non interesse per le grandi compagnie di intervenire in zone per loro poco appetibili. Proprio per questo è necessario l’intervento pubblico. Nel nostro Comune negli ultimi anni sono stati fatti enormi passi avanti anche grazie all’installazione di tralicci - oppure a tante iniziative mirate come quella di oggi - che hanno  permesso di connettere ampie zone del forese. Un altro piccolo passo nella giusta direzione, infatti, è stato fatto con la connessione a banda larga della zona produttiva di Sant’Alberto e, sottolineo, con un contributo determinante da parte delle imprese ivi insediate.

Siamo soddisfatti di questo risultato, sapendo che bisogna continuare a lavorare in questa direzione per raggiungere gli obiettivi di copertura dei territori che l’Europa ci chiede”.

Perché CNA