Fondo San.Arti., CNA per la salute degli imprenditori: al via la campagna di iscrizione volontaria 2021

Fino al 15 febbraio sono aperte le iscrizioni al Fondo SAN.ARTI. per i familiari dei lavoratori dipendenti, per i titolari d’impresa artigiana, per i soci/collaboratori dell’imprenditore artigiano e per i loro familiari. La decorrenza delle prestazioni è:
-    per tutti i volontari già in copertura per l’anno 2020 che rinnoveranno l’iscrizione entro i termini sopra indicati dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021;
-    per tutti i volontari “nuovi iscritti” le prestazioni avranno valenza di 6 mesi e decorreranno dal 1° luglio 2021 al 30 giugno 2022.
L’iscrizione al Fondo è volontaria.

San.Arti. è il Fondo di assistenza sanitaria integrativa dedicato a titolari, soci, collaboratori, familiari e dipendenti di imprese che applicano i contratti dell’artigianato. Gli iscritti possono usufruire di molteplici vantaggi, tra i quali:
•    rimborso integrale dei ticket sanitari sostenuti per visite, esami di laboratorio, accertamenti diagnostici e pronto soccorso effettuati tramite il Servizio Sanitario Nazionale;
•    annuale Check-up Benessere gratuito comprendente esami di laboratorio e visite specialistiche cardiologica;
•    erogazione in tempi rapidi e in qualificate strutture convenzionate con UNISALUTE di prestazioni sanitarie, visite specialistiche, diagnostica d’immagine;
•    pacchetto maternità: visite ostetrico ginecologiche, analisi clinico chimiche, ecografie, amniocentesi e villocentesi, anche in strutture non convenzionate.
•    ricoveri per interventi chirurgici in Istituti di cura convenzionati, diarie di ricovero per parti e interventi previsti nel piano sanitario, assistenza infermieristica e cure riabilitative;
•    odontoiatria e ortodonzia.

Le prestazioni previste dai Piani Sanitari sono state aggiornate. In particolare, come già preannunciato, è stato deciso di integrare gratuitamente i Piani Sanitari dei lavoratori dipendenti e dei titolari, soci e collaboratori iscritti volontari ai quali saranno riconosciuti i seguenti rimborsi per prestazioni fruite dai figli minorenni:
•    Una visita specialistica oculistica l’anno
•    Lenti graduate correttive
•    Una visita ortopedica l’anno
•    Plantari ortopedici e altri ausili/protesi
•    Tickets sanitari versati per visite specialistiche, accertamenti diagnostici e pronto soccorso
•    Indagini genetiche
•    Sostegno alla non autosufficienza

Preme sottolineare che ai Familiari da 0 a 18 anni iscritti volontariamente le prestazioni già introdotte gratuitamente per i figli minorenni dei dipendenti e dei titolari, soci e collaboratori iscritti sopra elencate e non comprese nel loro Piano sanitario (lenti graduate correttive, plantari ortopedici e altri ausili e protesi, indagini genetiche, sostegno alla non autosufficienza) saranno erogate ad integrazione di quelle previste dal Piano sanitario Familiari da 0 a 18 anni.

Inoltre, San.Arti. dimostra la sua vicinanza alle imprese e ai lavoratori anche nell’emergenza Covid-19 prevedendo misure straordinarie. Fino al 31 dicembre 2020 è possibile effettuare in forma gratuita il tampone molecolare, oltre al test sierologico di tipo quantitativo per la ricerca degli anticorpi.
Inoltre, il rimborso franchigie versate per accertamenti diagnostici e visite specialistiche effettuate presso le strutture convenzionate UniSalute è stato esteso a tutte le prestazioni svolte fino al 31 dicembre.
Nel pacchetto è stata inserita, inoltre, una indennità giornaliera per un periodo massimo di 14 giorni che sarà riconosciuta per chi ha l’obbligo di isolamento domiciliare per contagio da COVID. In caso di ricovero dovuto a contagio è riconosciuta un’indennità per ogni notte di degenza presso la struttura sanitaria, per un periodo non superiore a 50 giorni.

L’iscrizione al Fondo è molto semplice: è sufficiente contattare lo Sportello San.Arti. presso la CNA dell'Emilia-Romagna telefonando allo 051/2133143 o inviando una mail all’indirizzo: sportello.sanarti@cnaemiliaromagna.it
Gli Uffici CNA di Ravenna sono a disposizione per informazioni aggiuntive.

Perché CNA